Premi di produttività 2016: al via la tassazione agevolata al 10%

detassazione-produttività

La legge di Stabilità 2016 (legge 28 dicembre 2015, n. 208) ha reintrodotto la detassazione dei premi produttività a valere per l’anno 2016 e per quelli successivi, rinviando ad un emanando decreto interministeriale Lavoro-Entrate la definizione dei criteri di misurazione degli incrementi di produttività, redditività, qualità, efficienza ed innovazione che consentono l’applicazione dell’imposta sostitutiva del 10 per cento in luogo dell’ordinaria aliquota IRPEF e delle relative addizionali.Continua a leggere…

Lavori usuranti, comunicazioni entro il 31 marzo

lavori usuranti

Riportiamo integralmente un articolo pubblicato sul sito lavorofisco.it nel quale si parla di lavori usuranti e alle modalità di accesso alla pensione anticipata.

Tra questi i “Conducenti di veicoli, di capienza complessiva non inferiore a 9 posti, adibiti a servizio pubblico di trasporto collettivo”.

Appello sulle lavorazioni usuranti. Entro il 31 marzo 2016, i datori di lavoro devono comunicare se e quali tipologie di queste lavorazioni hanno eventualmente svolto i propri dipendenti nel 2015 (lavorazioni pesanti, lavoro notturno, lavoro a catena, autisti). Attenzione alla sanzione: in caso di omissione, previa diffida ad adempiere, scatta il pagamento di un importo da 500 a 1.500 euro. Introdotto dalla riforma del 2011, l’adempimento è dovuto dai datori di lavoro che svolgono le attività individuate dall’art. 1, comma 1, del D.Lgs. n. 67/2011.Continua a leggere…

Questionario Giovani Lavoratori

Il Comitato giovani della Federazione Europea dei Lavoratori dei Trasporti (ETF), a cui aderisce la Fit- Cisl, ha elaborato un questionario, diretto a giovani lavoratori dei trasporti con meno di 35 anni, finalizzato a raccogliere dati relativi alla condizione giovanile nel settore.

Con tale indagine conoscitiva il Comitato giovani dell’ETF intende avere la fotografia non solo delle condizioni lavorative dei giovani del settore, ma anche della loro visione sulla crisi  economica europea, sulla parità di genere e sul cambiamento climatico.

Al fine di dare il massimo contributo da parte della Fit-Cisl, in allegato inviamo le indicazioni operative per la compilazione del questionario, che deve essere effettuata on line, da divulgare il più possibile ai vostri contatti under 35.Continua a leggere…

Usuranti: il primo marzo scade il termine di presentazione delle domande per il 2016

L’Inps riepiloga con il messaggio n.386/2016 i requisiti per presentare domanda di pensionamento anticipato nel 2016 nei confronti dei lavoratori che hanno svolto i cosiddetti lavori usuranti, che devono presentare domanda volta all’accertamento dei requisiti entro il prossimo 01 marzo.

Interessati all’adempimento sono i lavoratori che:Continua a leggere…

Tpl, verso l’operatività del fondo bilaterale di solidarietà 

Il Ministero del lavoro e delle politiche sociali, con DM del 30 novembre scorso, ha decretato l’istituzione del Comitato amministratore del Fondo bilaterale di solidarietà per il sostegno del reddito del personale delle aziende di Tpl. Nella giornata di ieri le parti istitutive, Filt-Cgil, Fit-Cisl, UilTrasporti, Ugl-Fna, Faisa Cisal, Asstra e Anav, hanno apportato l’ultima modifica, richiesta dal ministero, con la quale le prestazioni del Fondo potranno essere estese anche a beneficio dei lavoratori che sono impiegati in aziende con più di cinque dipendenti con la confluenza dei datori di lavoro di tali imprese confluiscono in detto Fondo a partire dal 1 gennaio 2016.

A questo punto, finalmente, a distanza di un anno dalla sua costituzione, il Fondo potrà diventare operativo a tutti gli effetti.

Incontro del 30 novembre 2015 con l’assessorato ai trasportatori-infrastrutture sulla sicurezza

FILT CGIL    FIT CISL    UILTrasporti   FAISA del Trentino

 Nell’incontro in Assessorato Trasporti della PAT del giorno 30 novembre in tema di sicurezza sui mezzi pubblici, FILT CGIL, FIT CISL, UILTrasporti e FAISA hanno richiesto che le proposte avanzate fino ad oggi vengano messe su carta, in modo da poter verificare nel proseguo se quanto congiuntamente concordato verrà effettivamente perseguito.Continua a leggere…

Dichiarazioni di Giovanni Luciano in merito al rinnovo del contratto nazionale degli Autoferrotranvieri

“La conclusione positiva di questa vicenda e’ un successo sindacale di straordinaria importanza, soprattutto in questa fase storica”, con queste parole Giovanni Luciano, Segretario generale della Fit-Cisl, commenta il rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro del trasporto pubblico locale.
Prosegue Luciano: Continua a leggere…

CCNL Autoferrotranvieri-Internavigatori (Mobilità/Tpl) siglato in data 28 nov 2015

Trasmettiamo in allegato l’ipotesi di CCNL Autoferrotranvieri-Internavigatori (Mobilità/Tpl), siglata in data odierna, che sarà sottoposta a procedura referendaria come previsto dagli accordi interconfederali vigenti.

IPOTESI DI ACCORDO NAZIONALE 28 NOVEMBRE 2015 DI RINNOVO DEL CCNL AUTOFERROTRANVIERI-INTERNAVIGATORI (MOBILITA’-TPL)

Il giorno 28 novembre 2015, ASSTRA, ANAV, FILT-CGIL, FIT-CISL.UILTRASPORTI, FAISA-CISAL e ULGFNA sottoscrivono la presente ipotesi di accordo per il rinnovo del CCNL Autoferrotranvieri- Internavigatori (TPL-Mobilità) 2015-2017Continua a leggere…

Documento finale e di sintesi dell’assemblea organizzativa programmatica della CISL (Riccione, 2015)

Documento finale
Prima Commissione

CAMBIA LA SOCIETÀ, CAMBIA IL LAVORO

Aprirsi alle nuove rappresentanze 

La prima commissione costituita nell’ambito dei lavori dell’Assemblea organizzativa della CISL 2015, preso atto della relazione organizzativa della Segreteria confederale, dei contenuti del documento “Cambia la società, cambia il lavoro – Aprirsi alle nuove rappresentanze”, sentita la relazione introduttiva della Commissione e considerati i contributi emersi dall’ampio dibattito, ne assume gli orientamenti e fa proprie le indicazioni della relazione conclusiva.

La Cisl vuole rafforzare il proprio radicamento nei luoghi di lavoro e nel territorio, sia attraverso una rinnovata attenzione nell’azione contrattuale collettiva decentrata, di livello aziendale o di territorio, per realizzare tutele collettive sempre più adattabili alle esigenze della persona, dei lavoratori e delle lavoratrici e dei pensionati, sia mediante il rafforzamento del proprio sistema dei servizi.Continua a leggere…