Raccomandazioni comuni delle parti sociali europee del settore del trasporto pubblico urbano UITP ed ETF per Combattere la violenza e l’insicurezza nel Trasporto Pubblico Urbano

download-1

Carissime/i,
come noto negli ultimi anni si sta assistendo ad un aumento di minacce e di casi di violenza messi in atto da soggetti terzi, clienti e utenti della strada, nei confronti di lavoratori e lavoratrici dei trasporti, non escluso il trasporto pubblico urbano. A questi si aggiungono i fenomeni di molestie e di violenze interne, che spesso rimangono sommerse, ad opera di superiori e colleghi.
A tale proposito, l’ETF (Organizzazione Sindacale Europea dei Trasporti, che vede tra i suoi associati la Filt Cgil, la Fit Cisl e la Uiltrasporti) e l’UITP (Associazione Datoriale Europea del settore trasporto pubblico urbano) hanno deciso di aggiornare le loro Raccomandazioni Comuni sottoscritte nel 2003.

Dopo un lungo e approfondito confronto, il 29 gennaio scorso ETF e UITP hanno rinnovato il loro impegno firmando le nuove Raccomandazioni comuni “Combattere la violenza e l’insicurezza nel trasporto pubblico urbano”.

Le Raccomandazioni hanno un valore politico molto importante in quanto, pur non avendo forza normativa, saranno il punto di riferimento per le Associazioni Datoriali e le Organizzazioni Sindacali Nazionali del settore, per mettere in atto accordi ed azioni concrete dirette a prevenire, contrastare e gestire il fenomeno delle aggressioni, delle molestie e della violenza in ogni sua forma.

A sostegno di ciò le Parti Sociali Europee ETF e UITP, provvederanno, attraverso workshop e conferenze, alla diffusione delle Raccomandazioni e monitoreranno il loro recepimento in tutta Europa.
In allegato, il testo delle Raccomandazioni Comuni in oggetto tradotte in italiano e delle Raccomandazioni Comuni del 2015, siglate dalle Parte Sociali del settore a livello Internazionale (ITF ed UITP), a cui hanno fatto riferimento ETF ed UITP.

 

Un caro saluto

Il Coordinatore Nazionale Mobilità Tpl

Eliseo Grasso

 

Raccomandazioni comuni Etf ed Uitp su violenza e insicurezza traspprto pubblico