COMUNICATO AI LAVORATORI

photo_2017-06-09_16-16-23

20 novembre 2019

 

Carissime/i,
in seguito all’invio da parte delle Segreterie Nazionali di Fitl Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal e Ugl Fna delle Linee Guida di piattaforma per il rinnovo del Ccnl Autoferrotranvieri Internavigatori (Mobilità TPL) (rif. circ. n. 50/2019), come da specifica convocazione (rif. circ. n. 52/2019), si è svolta in data odierna la riunione di apertura del tavolo per il rinnovo del Ccnl che di fatto avvia concretamente il confronto negoziale.
Le Segreterie Nazionali hanno illustrato alle Associazioni Datoriali Asstra, Anav e Agens – i contenuti delle linee guida di piattaforma sottolineando la necessità di procedere al rinnovo contrattuale in tempi rapidi.
Al termine della riunione sono state individuate tre ulteriori date (18 dicembre, 28 gennaio, 12 febbraio) per successive riunioni, in occasione delle quali, si potrà entrare nel merito delle questioni e dei temi che saranno oggetto del percorso negoziale.
Si trasmette in allegato il Comunicato unitario relativo alla riunione a cui dare massima diffusione nei luoghi di lavoro.

 

Un caro saluto

Il Coordinatore Nazionale                                                                                               Mobilità Tpl
Eliseo Grasso

COMUNICATO AI LAVORATORI

 

 

 

Si è svolta oggi a Milano la riunione di apertura del tavolo per il rinnovo del Ccnl degli autoferrotranvieri-internavigatori scaduto il 31/12/2017.
Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Faisa-Cisal e Ugl Fna hanno illustrato alle associazioni datoriali – Asstra, Anav e Agens – i contenuti delle linee guida di piattaforma inviate il 13 novembre e hanno ribadito la necessità di procedere a questo rinnovo in maniera rapida, dando risposte alle necessità delle lavoratrici e dei lavoratori del settore in particolare su aspetti importanti come ad esempio, tra gli altri, la tutela normativa ed economica nei cambi di gestore in caso di gara, la garanzia di sicurezza e di contrasto al fenomeno delle aggressioni, l’adeguamento della classificazione del personale al mutato contesto produttivo nonché l’adeguamento delle retribuzioni al costo della vita.

Un ulteriore elemento da affrontare sarà poi quello relativo al miglioramento delle condizioni di svolgimento del rapporto lavorativo anche rispetto alla conciliazione dei tempi vita-lavoro.
In conclusione di riunione sono state fissate tre ulteriori date (18 dicembre, 28 gennaio, 12 febbraio) per iniziare ad approfondire la discussione e i contenuti delle richieste presentate.

Roma, 20 novembre 2019                                                                        Segreterie Nazionali