Libertà di scelta tra quota 100 e la permanenza in Naspi o negli altri ammortizzatori sociali

schermata2019-01-31alle15.51.48Come noto da qualche mese a questa parte, i lavoratori e le lavoratrici possono accedere alla pensione con la famosa quota 100. Il Dl n. 4/2019 ha attribuito, in via sperimentale, la facoltà di conseguire il diritto alla pensione per coloro che perfezionano un’età anagrafica non inferiore a 62 anni e un’anzianitàcontributiva non inferiore a 38 anni (di cui almeno 35 di effettivo lavoro). Tale opportunità è sperimentale e vale solo nel periodo compreso tra il 2019 e il 2021.

ompolsoc19.008

Circolare numero 88 del 12-06-2019