Concessionarie autostrade, passiavantinella trattativa


Schermata 2017-08-18 alle 11.04.23.png

Schermata 2017-03-22 alle 13.39.04

Viabilità. Sindacati: al vaglio tutte le possibilità per scongiurare rischio di 3mila licenziamenti

 

     Un emendamento da inserire nella Finanziaria, la proroga dei termini previsti dal Codice appalti, un maggiore coinvolgimento dei due ministeri interessati, lo Sviluppo economico e i Trasporti, da parte dell’Anac.

     Sono le proposte avanzate ieri dai sindacati nazionali di categoria FenealUil, Filca,Cisl, Fillea-Cgil, e dai vertici dei due ministeri, nel corso di un nuovo incontro al Mise sulla vicenda delle concessionarie autostradali. Unincontro che ha soddisfatto i sindacati: “Il vertice è sicuramente da valutarsi positivamente”, hanno dichiarato in una nota unitaria”.

     Ora sono al vaglio tutte le soluzioni possibili per risolvere la vicenda e scongiurare così il rischio che i 3mila lavoratori delle aziende interessate vengano licenziati”.

     L’incontro si è reso necessario dopo il pronunciamento di Anac dei giorni scorsi in merito al parere richiesto dal Mit sulla possibilità di conteggiare sui piani quinquennali il limite agli affidamenti diretti dei lavori dimanutenzione e progettazione autostradale, parere che ha preoccupato e non poco le organizzazioni sindacali e i lavoratori.

     “L’attenzione sull’affida – mento in house dei lavori di manutenzione e progettazione autostradale resta alta”, assicurano i sindacati.

     “I ministeri si sono dichiarati pronti a proporre nella Finanziaria un emendamento per ottenere lo stralcio dei lavori di manutenzione dal limite per gli affidamenti diretti, e la proroga dei termini previsti dal Codice appalti.

     Inoltre sarebbe auspicabile un maggiore coinvolgimento degli stessi Mise e Mit da parte dell’Anac sui tavoli tecnici.

     I ministeri hanno fatto propria la nostra richiesta, avanzata sin dal primo momento, e cioè che non ci sia da parte delle concessionarie alcun intervento sui livelli occupazionali, e si trovino soluzioni concrete in grado di salvaguardare l’occupazione ma anche di garantire la qualità della progettazione e delle manutenzioni sulla rete autostradale, a beneficio di tutta la collettività. Si tratta – hanno concluso Feneal, Filca, Fillea – anche di sostenere la politica industriale del Paese”.

    Ieri durante l’incon – tro c’è stato un presidio dei lavoratori a supporto della vertenza. Il prossimo vertice è previsto nella secondametà di settembre.

Vanni Petrelli

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...