Resoconto incontro su società partecipate (Decreto Madia)


Madia2_55682820.jpg

 

Carissime/i,

     nella giornata di ieri, 3 agosto 2017, presso il Palazzo Vidoni, si è tenuto un incontro con la Segreteria del Ministro Marianna Madia, finalizzato al porre in essere strumenti chiari e certi legati alla questione occupazionale strettamente connessa alla fase di razionalizzazione predisposta delle disposizioni integrative e correttive introdotte con il d.lgs. n. 175 del 2016, recante “testo unico in materia di società a partecipazione pubblica”.

     E’ da evidenziare come positivo l’approccio di ascolto da parte del Governo, in queste prime battute, rispetto a quanto da noi fortemente richiesto negli ultimi mesi: un chiaro quadro della platea di lavoratori che potrebbero essere interessati dai processi di razionalizzazione.

      Nel ribadire che il percorso di riforma delle società partecipate non è fatto solo di società da ridurre, ci è stata quindi data conferma che non è nelle intenzioni né del legislatore né tantomeno del Governo l’affrontare la prossima fase legata a termine del 30 settembre 2017 (termine per la ricognizione, in funzione della revisione straordinaria, di tutte le partecipazioni possedute e quello entro il quale le società a controllo pubblico devono effettuare la ricognizione del personale, per individuare eventuali eccedenze) con la logica di fare dei servizi e del lavoro uno “spezzatino”.

      Come Cisl, anche in via unitaria, abbiamo apprezzato l’impegno del Governo a proseguire insieme un percorso trasversale capace di sviluppare processi di mobilità nei perimetri regionali, all’interno di quelle società capaci di accogliere gli eventuali esuberi di personale e solo in via del tutto residuale, prospettare un ricorso a forme di ammortizzatori sociali da prevedere nella prossima legge di bilancio o nel futuro decreto ministeriale.

     Per quanto concerne il Decreto ministeriale di prossima emanazione abbiamo ribadito l’importanza di andare oltre le semplici linee guida. Abbiamo richiesto che possa entrare nel merito delle questioni riguardanti procedure e criteri precisi capaci di affrontare il percorso di mobilità con la massima partecipazione tra tutti i soggetti istituzionali nazionali e regionali.

     Come sindacato confederale abbiamo dato la totale disponibilità ad essere soggetto attivo e costruttivo con Governo e Regioni. Nelle mese di settembre vi aggiorneremo sugli sviluppi di questa importante vicenda, nel frattempo vi auguriamo buone ferie.

Colgo l’occasione per salutarvi con affetto.                                  Il Segretario Confederale                                                              Andrea Cuccello

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...