ALITALIA: CDA VOTA PER IL COMMISSARIAMENTO


Senza titolo.png

Schermata 2017-03-22 alle 13.39.04

Dal Consiglio dei ministri le nomine dei commissari e misure per prestito ponte e continuità

Oramai per Alitalia il dado è tratto. Il Cda, riunitosi ieri ha votato all’unanimità per il commissariamento. “I soci avevano condizionato la disponibilità alla ripatrimonializza zione e al rifinanziamento ad un accordo con le organizzazioni sindacali, venuto meno con l’esito del referendum tra i dipendenti”, ha ricordato la linea aerea. “I voli e le operazioni di Alitalia non subiranno alcuna modifica e proseguiranno – conclude la nota – secondo la programmazione prevista”. Ieri nel tardo pomeriggio è stato anche convocato il Consiglio dei ministri a Palazzo Chigi allo scopo di mettere a punto misure urgenti per assicurare la continuità del servizio svolto dall’aviolinea. Da stabilire anche le modalità per avviare la procedura di amministrazione straordinaria e contestualmente nominare i commissari. Il ministero dello Sviluppo economico, secondo quanto si apprende da fonti governative, sta lavorando in queste ore al decreto. Mentre il ministero dell’Economia starebbe mettendo a punto un provvedimento per definire i termini del prestito-ponte, il quale dalla cifra iniziale di 300-400 milioni potrebbe avvicinarsi ai 500 milioni. Su un punto tutti sembrano essere d’accordo: il fallimento va evitato. Sulla vicenda si è espressa anche la Commissione Europea la quale ha ricordato che per ora si tratta di una questione nazionale: solo se il governo decidesse di fare uso di aiuti di Stato servirebbe l’ok di Bruxelles, diversamente, in caso di intervento pubblico a condizioni di mercato, il suo via libera non sarebbe necessario. Parole di rammarico arrivano da James Hogan, numero uno di Etihad: “Abbiamo fatto tutto quanto in nostro potere per supportare Alitalia in qualità di azionista di minoranza, ma è chiaro che la compagnia ha bisogno di una ristrutturazione profonda e su vasta scala per sopravvivere e crescere in futuro. Senza il supporto di tutti gli stakeholder a questo processo di ristrutturazione – ha precisato – non potremo continuare ad investire. Per questo, appoggiamo la decisione del Cda di richiedere l’ammissione all’amministrazione straordinaria”. Etihad Airways e Alitalia avevano siglato, nell’agosto 2014, un transaction implementation agreement, che ha comportato un investimento di 1.722 milioni di euro da parte di Etihad e altri azionisti italiani per ristrutturare la compagnia italiana. Etihad Airways ha informato con una nota che tutti i passeggeri in possesso di una prenotazione Etihad su voli Alitalia o viceversa, dovrebbero mantenere invariati i loro itinerari, poiché è previsto che Alitaliamanterrà la propria operatività di volo. Etihad informerà in modo tempestivo e diretto i passeggeri interessati se la situazione dovesse cambiare.

Ce.Au.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...