ALITALIA ALLA RESA DEI CONTI


Schermata 2017-03-23 alle 14.56.23.png

Scrutinate delle schede 50% degli aventi diritto al momento prevale il no di grande misura.

In un’ansa delle 22:17 così è sin qui dipinto lo scenario.

Dalle indicazioni di voto dei lavoratori risulterebbe nettamente bocciato dal referendum, il piano Azienda-Governo per salvare Alitalia.

Se le votazioni seguissero l’andamento si qui espresso l’azienda andrebbe verso la bancarotta.

L’azienda sarebbe in grado di continuare a fornire i suoi servizi solo fino alla metà di maggio, a meno di un intervento-acquisto di un altro soggetto privato, poiché il governo non avrebbe nessuna intenzione di intervenire, mettendo così di fatto la compagnia di bandiera all’asta.

Se nel frattempo non intervenisse un compratore, al personale non resterebbe altra scelta che due anni di cassa e la NASPI.

L’esito delle votazioni forse è anche dovuta al fatto che hai lavoratori dei sacrifici sin qui richiesti non ne hanno visto alcun esito, forse anche per responsabilità di un governo che non ha saputo difendere la compagnia di bandiera dal dumping contrattuale e dalla concorrenza sleale messa in campo da alcune compagnie low cost.

M.M.

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...