Approvazione testo unificato Risoluzione 8-00229 in materia di iniziative volte a favorire l’acquisizione del capitale sociale delle imprese da parte dei loro dipendenti


Schermata 2017-04-06 alle 10.34.57.png

Carissime/i,

     lo scorso 29 marzo dalle Commissioni X (Attività produttive, commercio e turismo) e XI (Lavoro pubblico e privato) della Camera dei deputati è stata approvato all’unanimità il testo unificato delle Risoluzioni 7-01024 Ciprini e 7-01106 Incerti, in materia di iniziative volte a favorire l’acquisizione del capitale sociale delle imprese da parte dei loro dipendenti, che trovate in allegato.

      Lo scorso 10 febbraio 2017, con circolare Prot. n. 10/CC/im, inviammo la memoria presentata da Cgil, Cisl e Uil nell’audizione tenuta il 2 febbraio 2017.

      È giunto quindi a conclusione l’iter per l’approvazione della Risoluzione, la quale tuttavia rimane  un atto con cui il Parlamento da semplicemente degli indirizzi al Governo che è poi chiamato a rispettarli nel momento in cui le traduce in atti normativi.

      Come già evidenziato nella precedente circolare le Risoluzioni erano mirate a promuovere le iniziative di Workers Buy Out (WBO), cioè di acquisto e di partecipazione dei lavoratori nel capitale delle imprese, la cui esperienza italiana è centrata sulla cosiddetta Legge Marcora del lontano 1985, successivamente aggiornata con diversi interventi normativi.

       Il testo della Risoluzione approvata oltre a sottolineare l’importanza dello strumento e dei risultati della ex Legge Marcora, evidenzia la necessità di dare un quadro unitario alle varie normative che si sono accavallate in questi anni, a cominciare dalla riferma degli ammortizzatori sociali che rappresentano, attraverso il loro anticipo, la leva finanziaria in mano ai lavoratori.

      Come già scritto nella Memoria, la Risoluzione non fa uscire la materia del WBO dalla sola logica emergenziale, quale è quella della Legge Marcora, per entrare nel più ampio tema della democrazia economica. La Risoluzione rimane orientata alla salvaguardia, pur importante, delle imprese in crisi economica, e naturalmente dell’occupazione presente, ma non evidenzia l’importanza della partecipazione dei lavoratori, quale opportunità non solo per rilanciare aziende in crisi, ma anche per anticipare le crisi, o per favorire una migliore gestione delle imprese con il pieno coinvolgimento dei lavoratori nei processi decisionali o in particolare momenti di vita delle imprese come quello dei passaggi generazionali. Inoltre non viene sottolineato il ruolo delle Organizzazioni sindacali dei lavoratori, che non sono neanche citate come naturali partecipanti dell’ipotetico Tavolo tecnico tra i soggetti interessati al WBO, nonostante in tutti i processi della Marcora il nostro ruolo è sempre risultato fondamentali per creare un clima di fiducia tra i lavoratori.

      Quindi pur se positiva l’approvazione della Risoluzione è evidente che rimane ancora molto da fare per favorire una vera riflessione sulla partecipazione dei lavoratori alle imprese favorendone una gestione più efficace.

Cordiali saluti.

Il Segretario confederale        Il Segretario confederale

Maurizio Petriccioli                      Giuseppe Farina

8_00229

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...