La Pietra dello scandalo


Manifesto XI° congresso FIT-CISL del Trentino

     In data 25 marzo 2017 si è svolto l’XI° Congresso regionale FIT-CISL, congresso che si è svolto in un clima sereno e armonioso, ricco di interventi positivi e costruttivi da parte dei delegati, e che ha visto la rielezione pressoché all’unanimità del Segretario Generale Giovanni Giorlando e di tutta la segreteria uscente.

      Un congresso che ha rappresentato quindi un successo per tutti coloro che in questi ultimi quattro anni si sono dati da fare con impegno e duro lavoro per cercare di rendere migliore l’operato del sindacato.

      Come spiegare allora le dichiarazioni rese dal Signor La Pietra in relazione all’articolo pubblicato sul Trentino in data 26 marzo 2017?

      Trovo difficile poterlo fare senza esimermi dal fare della dietrologia.

     L’ultimo mandato, e non solo, nella segreteria FIT-CISL è stato contraddistinto nel 2013 da un congresso difficile e controverso: la mediazione presentata nei vari organi direttivi era stata mal digerita poiché il signor La Pietra fu accusato da molti di immobilismo. La sua ricandidatura fu motivata dal fatto che, giunto a metà mandato, sarebbe fuoriuscito per aver raggiunto l’età pensionabile (mi risulta che non sia ancora andato in pensione e siamo nell’anno 2017, due anni dopo la mediazione proposta).

     Sul suo nominativo non era stata trovata una senseria.

     Una volta fuoriuscito dagli organi direttivi della FIT, si è proposto alle amministrative del comune di Trento, nelle quali, detratti il suo voto e quello dei suoi famigliari, mi risulta abbia preso una cinquantina di voti: tale risultato la dice lunga sulla sua rappresentatività, tenendo conto che la federazione FIT-CISL ai tempi del suo mandato contava circa un migliaio di iscritti.

     L’articolo uscito il 26 c.m. sulla testata del Trentino mi sembra la pura rivendicazione di un cacciatore di poltrone.

     Mi permetto di fare una breve citazione biblica: chi semina vento raccoglierà tempesta.

     Riassumerei così tutta la storia che ha contraddistinto gli ultimi mandati dell’ex-segretario.

     Il tempo darà ragione ai giusti!

Segreteria

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...