Partecipate,modifichedamodificare


Schermata 2017-03-22 alle 13.39.04

     Ci sarà ancora da lavorare sulla riforma delle partecipate. E non solo perché c’è un confronto appena avviato tra sindacati e Regioni, sulla base delle novità introdotte dalla ministra Madia.

   Il decreto bis sul tema, infatti, ha ottenuto un parere favorevole dal Consiglio di Stato ma con osservazioni. Ricordiamo che il decreto correttivo del testo unico sulle partecipate era stato predisposto per rispondere ai rilievi mossi dalla Corte Costituzionale. Secondo il Consiglio di Stato il decreto correttivo non dovrebbe limitarsi ad attuare la sentenza della Consulta, ma anche introdurre tutte le modifiche necessarie per risolvere incertezze e per far funzionare, nella pratica, le norme originarie. Invece, il monitoraggio delle problematiche emerse dopo l’entrata in vigore della riforma risulta carente.

    Tra i rilevi principali mossi dal Consiglio c’è quello sulla “criticità di attribuire al Presidente del Consiglio dei Ministri il potere di escludere singole società dall’applicazione della riforma, con semplice provvedimento amministrativo” ed ancor di più “di estendere tale potere derogatorio ai Presidenti delle Regioni”.

    È inoltre necessario pervenire ad una riunificazione della disciplina in tema di enti in house (oggi collocata, con qualche difformità, sia nel testo unico sulle società partecipate sia nel codice dei contratti pubblici) e di chiarirne alcuni aspetti, tra cui la modalità di scelta del socio privato.

conquiste n 50 del 15-03-2017

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...