Il nostro progetto “Sono Stato Io” è finalizzato a far prendere sempre più coscienza del bene pubblico alle persone


Schermata 2017-03-21 alle 16.49.04.png

Nella legge di Stabilità 2017, sono previsti una serie di stanziamenti senza precedenti: circa 700 milioni di euro a disposizione da subito per l’acquisto di 1.800 mezzi nuovi euro 6 e circa 3,7 miliardi di euro per l’acquisto futuro di nuovi autobus dal 2019 al 2033. Il totale . di quasi 4,5 miliardi di euro con l’obiettivo di abbassare la media di anzianità dei nostri mezzi di almeno 5 anni rispetto alla media che ad oggi si posiziona intorno ai 1 anni. Il tutto avverrà con il coinvolgimento diretto dello Stato, attraverso la sua Centrale Acquisti, la Consip, che diventa attore principale delle commesse di acquisto unitamente alle amministrazioni locali.

Dopo diversi anni di assenteismo assoluto, di abbandono totale da parte dei principali attori responsabili del mantenimento e degli investimenti sui mezzi di trasporto, vedere atti concreti e cos. corposi nel settore fa registrare anche da parte nostra una grande soddisfazione. Saremo vigili e non faremo sconti, per fare in modo che queste risorse, fino all’ultimo euro, vengano effettivamente impiegate e utilizzate per la loro finalità.

Un investimento cos. importante, spalmato tra l’altro su un arco temporale non indifferente, consente di approcciare un ragionamento con chi dovrà produrre tanti mezzi e quindi incasserà una cifra considerevole.

Si prevede infatti una commessa che si aggirerà intorno ai 34mila autobus, ovvero una commessa in grado di mettere l’acquirente in una posizione di assoluto privilegio, in grado di avanzare richieste importanti, mirate non solo a raggiungere un prezzo vantaggioso, ma anche, in considerazione che il cliente . direttamente lo Stato o l’amministrazione pubblica, a favorire la ripresa dell’occupazione nel settore.

Infatti, sono proprio le parole del Presidente della Consip ad andare in tal senso: .Comprare 34mila mezzi . un’operazione commerciale enorme; questo permetterebbe di sedersi a un tavolo con i produttori, anche stranieri, e fare discorsi di programma. Vi interessa vendere 34mila autobus, allora venite a produrli in Italia: vi garantiamo una fornitura costante tale da ammortizzare le spese d’insediamento. Questo rilancerebbe l’intero settore dei mezzi di trasporto ..

Come non essere d’accordo?

Gli investimenti vanno nella direzione sempre enunciata dal sindacato, oltre a risolvere un problema urgente, se pur con investimenti a lungo termine che, considerando i numeri, non vede soluzioni differenti, d. l’opportunità di far ripartire un processo industriale, d. la possibilità ad un settore di risollevarsi.

La produzione dei mezzi in Italia si attesta intorno alle 300.mila unit.; in altri paesi, come la Spagna ad esempio, . di 3 milioni. Allora ben vengano gli investimenti, ben venga un processo industriale importante, senza mai perdere di vista l’obiettivo urgente e non pi. prorogabile di dare sicurezza ai lavoratori e ai milioni di viaggiatori che ogni giorno usano il mezzo pubblico.

La Fit in tutto questo ha sempre svolto e continuerà a svolgere un ruolo fondamentale, non solo – come detto – pressando Governo ed enti locali per rinnovare il parco mezzi, ma anche in altri modi. Ad esempio il nostro progetto “Sono Stato Io”, di cui abbiamo parlato ampiamente su questo mensile e sul nostro sito web, . finalizzato a far prendere sempre pi. coscienza del bene pubblico alle persone, nonostante la cultura civica sembri in via di estinzione. Ma non solo: il nostro impegno si esplica anche attraverso l’attenzione che tutti i nostri delegati nei luoghi di lavoro dedicano al tema della sicurezza, utilizzando segnalazioni, denunce e talvolta anche atti di forza.

Abbiamo la grande consapevolezza che, grazie alla professionalità di tutti i lavoratori, dalla manutenzione alla guida, talvolta si riesce a far circolare mezzi che evidentemente dovrebbero rimanere fermi nelle rimesse o in tanti casi andrebbero rottamati. Fortunatamente, con i nuovi investimenti, casi come questi saranno sempre più rari.

*Coordinatore nazionale Fit-Cisl

Mobilit. tpl

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...