Vicini alle comunità colpite dal terremoto

Terremoto-Amatrice
Una foto aerea che mostra i danni del terremoto ad Amatrice, 24 agosto 2016 (AP Photo/Gregorio Borgia)

Siamo vicini alle comunità colpite dal terremoto. Il nostro pensiero è rivolto alle vittime ed ai loro familiari. Un ringraziamento a tutti quelli che operano attivamente per l’emergenza e coloro che con piccoli gesti sostengono gli interventi.

Ennesima aggressione ai danni di un capotreno di Trentino trasporti esercizio s.p.a..

Oggi a poco più di una settimana di distanza, si è consumata l’ennesima aggressione ad un lavoratore.

Questa situazione non è più tollerabile,  non è più tollerabile da parte di nessuno!!

L’azienda in primis le istituzioni tutte, devono farsi carico in maniera seria della questione sicurezza!!

I lavoratori non ne possono più di operare in un regime di anarchia sociale, non si sentono tutelati dall’azienda e dalle istituzioni.

Per questo la FIT CISL ha richiesto un’incontro urgente alla TTE s.p.a. , nel quale richiederemo l’immediata sospensione della controlleria.

Tale mansione verrà ripresa, solo e quando l’azienda e le istituzioni, si impegneranno in maniera tangibile,nell’eliminazione del fenomeno delle aggressioni.

Se nel l’incontro con l’azienda non riceveromo impegni tangibili ed immediati, saremmo costretti nostro malgrado ad attivare le procedure di raffreddamento (sciopero).

LA PROVINCIA SPOSA I PENTASTELLATI: IL TPL IN TRENTINO E’ GRATUITO!

divieto-tornello

Nelle giornate di sabato 6 e domenica 7 agosto il sistema MITT (il sistema per la bigliettazione a bordo costato alla collettività oltre 39 milioni di euro) risultava disattivato.

Gli utenti che salivano sui mezzi extraurbani del Trentino hanno scoperto che finalmente si viaggia gratis.

Anche nelle giornate seguenti il sistema MITT non ha funzionato correttamente, tanto che le persone in possesso di tessera a scalare che hanno usufruito del servizio di trasporto nella due “giorni free”, potrebbero, loro malgrado, aver pagato il costo dell’intera linea anziché la sola percorrenza svolta.

Non avendo ricevuto dall’azienda alcuna comunicazione in merito, gli autisti della Trentino trasporti Esercizio S.p.A. hanno dedotto che la PAT ha sposato la proposta di legge formulata da “Noi Amici del Trasporto Pubblico” e dai Pentastellati.