Intervista a Roberto Papapietro sullo sciopero del 30 maggio 2016


sciopero-30-maggio-2015-sull-igiene-ambientale_728193

Abbiamo intervistato Roberto Papapietro, responsabile settore Igiene Ambientale FIT-CISL e componente R.S.U. di Dolomiti Ambiente in merito allo sciopero nazionale del 30 maggio 2016 indetto unitariamente da CIGL CISL E UIL delle Aziende pubbliche e private dell’igiene ambientale.

Quali sono le motivazioni che hanno indotto le rappresentanze sindacali proclamare lo sciopero nazionale unitario?

Le motivazioni dello sciopero sono molteplici: il nostro contratto collettivo è scaduto da 28 mesi, ma la questione che più preme ai rappresentanti dei lavoratori è che le parti datoriali  (sia per il pubblico che per il privato) vogliono cancellare le clausole di salvaguardia che tutelano i dipendenti nei momenti di cambio appalto o cessazione di ramo di azienda. Oltre a ciò la parte datoriale chiede ai lavoratori di portare a 38 ore settimanali l’orario di lavoro (contro le attuali 36) oltre a garantire all’azienda due ore di disponibilità senza poter esimersi.

Le richieste dei datori di lavoro chiedono inoltre l’azzeramento dei permessi sindacali colpendo al cuore il controllo di ciò che si determinerà col CCNL.

Si vorrebbe che le varie mansioni all’interno delle aziende fossero unificate introducendo l’opportunità di demansionare i lavoratori.

Queste ipotesi garantirebbero anche minori tutele a salvaguardia della salute e sicurezza dei lavoratori.

Quali sono state le percentuali di adesione allo sciopero?

A livello territoriale ha aderito l’85% dei lavoratori, oltre il 90% a livello nazionale. Questi dati ci confortano e ci dicono che abbiamo la fiducia dei lavoratori.

Quali sono le prossime iniziative che intendente intraprendere?

Abbiamo manifestato il nostro dissenso per le proposte datoriali. Vediamo ora se sono disposti alla ripresa delle trattative, ma crediamo fortemente che, come già previsto, nei prossimi giorni vi saranno altre giornate di sciopero ( 2 consecutive).

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...