Baggia&Facchin ancora “sotto”: non furono diffamati da Claudio Taverna

Alla stampa locale sembra essere sfuggita una notizia che i tifosi della buona gestione del denaro pubblico attendevano da tempo.

Sul quotidiano “Trentino Libero” si riporta la sentenza della Corte d’appello che riconferma di fatto la sentenza del Tribunale di Trento che scagionava Claudio Teverna per aver pubblicato un articolo, ai due poco gradito, dal titolo: “Trentino trasporti: idrogeno che passione”. Evidentemente il riesumare i bus ad idrogeno non ha avuto gli stessi effetti della gita a Roma di Padre Pio.

Riporto comunque l’articolo integrale che potrete trovare anche all’url: Continua a leggere…