Usuranti: il primo marzo scade il termine di presentazione delle domande per il 2016


L’Inps riepiloga con il messaggio n.386/2016 i requisiti per presentare domanda di pensionamento anticipato nel 2016 nei confronti dei lavoratori che hanno svolto i cosiddetti lavori usuranti, che devono presentare domanda volta all’accertamento dei requisiti entro il prossimo 01 marzo.

Interessati all’adempimento sono i lavoratori che:

  1. a) hanno svolto le mansioni usuranti di cui all’articolo 2 del decreto del ministero del lavoro del 19 Maggio 1999;
  2. b) i lavoratori addetti alla cd. linea di catena di cui all’allegato 1 del decreto legislativo 67/2011;
  3. c) i conducenti di veicoli, di capienza complessiva non inferiore a 9 posti, adibiti a servizio pubblico di trasporto collettivo;
  4. d) i  lavoratori  notturni  con  un  numero  di  notti  lavorate non  inferiore  a  64  l’anno per  un periodo di almeno 6 ore consecutive comprendenti l’intervallo tra la mezzanotte e le cinque del mattino;
  5. e) i lavoratori  notturni  che prestano  la  loro  attività  per almeno  tre  ore nell’intervallo  tra la mezzanotte e le cinque del mattino per periodi di lavoro di durata pari all’intero anno lavorativo.

Per avere diritto al beneficio tali attività devono essere state svolte per almeno 7 anni, compreso l’anno di maturazione dei requisiti, negli ultimi 10 anni di lavoro. L’Inps ricorda che, per maturare il diritto al pensionamento anticipato nel 2016, un lavoratore addetto ad attività usurante deve raggiungere quota 97,6 con almeno 35 anni di contributi e 61 anni e 7 mesi di età.

Per i notturni con meno di 78 notti lavorate i requisiti da raggiungere sono elevati sino a due anni, così come per i lavoratori autonomi.

La domanda intesa ad ottenere il riconoscimento dello svolgimento di lavori particolarmente faticosi e pesanti può essere presentata anche da lavoratori dipendenti che hanno svolto detti lavori e che raggiungono il diritto alla pensione di anzianità con il cumulo della contribuzione versata in una delle Gestioni Speciali dei lavoratori autonomi (es. artigiani e commercianti) secondo le regole previste per dette gestioni speciali. Ma in tal caso i requisiti saranno elevati di un anno e la finestra mobile sarà pari a 18 mesi.

I lavoratori che perfezionano i requisiti dal 1° gennaio 2016 al 31 dicembre 2016 devono presentare domanda all’Inps entro il 01 marzo 2016 volta ad accertare il possesso dei requisiti di aver svolto attività usuranti. Il rispetto della scadenza del primo marzo è importante. Infatti la presentazione

della domanda oltre tale termine comporta, in caso di accertamento positivo dei requisiti, il differimento del diritto alla decorrenza da uno a tre mesi a seconda dei mesi di ritardo.

Per i dipendenti della gestione privata le domande e la relativa documentazione dovranno essere presentate alla competente struttura territoriale dell’Istituto (la modulistica è disponibile sul sito internet nella sezione moduli codice AP45).

Le domande degli iscritti alla gestione dipendenti pubblici devono essere trasmesse esclusivamente in via telematica attraverso uno dei seguenti canali:

    1. 1) servizi telematici accessibili direttamente dal cittadino tramite PIN attraverso il portale dell’INPS;
    1. 2) contact center integrato – n. 803164 (per chiamate gratuite da numeri fissi) o al n. 06164164 (per chiamate da telefoni cellulari con tariffazione a carico dell’utente);

Per entrambe le gestioni è possibile e consigliato presentare la domanda rivolgendosi al Patronato INAS.

Entro il 30 ottobre 2016 l’Inps comunicherà l’eventuale accoglimento della domanda con l’indicazione della prima data di decorrenza utile. A questo punto, per accedere alla pensione non resterà altro che fare domanda di pensione verso agosto-settembre 2017. La possibilità di fruire dei benefici in parola dipende inoltre dalle coperture finanziarie che sono state stanziate di anno in anno. Qualora risultassero insufficienti la data di decorrenza potrebbe essere soggetta ad uno slittamento.

Il Dipartimento Politiche Sociali

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...