Incontro del 30 novembre 2015 con l’assessorato ai trasportatori-infrastrutture sulla sicurezza


FILT CGIL    FIT CISL    UILTrasporti   FAISA del Trentino

 Nell’incontro in Assessorato Trasporti della PAT del giorno 30 novembre in tema di sicurezza sui mezzi pubblici, FILT CGIL, FIT CISL, UILTrasporti e FAISA hanno richiesto che le proposte avanzate fino ad oggi vengano messe su carta, in modo da poter verificare nel proseguo se quanto congiuntamente concordato verrà effettivamente perseguito.

Quanto illustrato dall’Assessore, frutto di continue richieste sindacali e recepito dal Comitato di Indirizzo, è già stato condiviso con Azienda e Commissariato del Governo.

I punti sui quali si è riscontrata condivisione sono così riassumibili:

  • entro la fine di febbraio 2016 su 103 mezzi del servizio urbano verranno installate le telecamere (5 per ogni mezzo);
  • proseguire la sperimentazione dell’apertura della sola porta anteriore con personale a bordo a supporto dell’autista per la verifica dei titoli di viaggio (linea 17), propedeutica all’applicazione dell’accordo nazionale dell’aprile 2013 in materia di vendita dei biglietti a bordo;
  • aggiornamento del sistema satellitare in modo da poter localizzare in qualsiasi momento i movimenti del mezzo;
  • coordinamento tra le Tte, Forze dell’ordine e i comuni interessati. I vigili urbani per controlli a campione in appoggio ai verificatori e la P olizia di Stato, in maniera minore, per verifiche serali anche a bordo treni;
  • aumento del numero dei controllori affiancati da lavoratori socialmente utili quale deterrente ad episodi di violenza ed atti di vandali

Inoltre, pur condividendo lo spirito di educare l’utenza al pagamento del biglietto, abbiamo unitariamente manifestato la necessità di isolare l’autista dal resto dei passeggeri con modifiche appropriate al posto guida in modo che questo risulti inaccessibile dall’esterno.

Su quanto sopra, l’Assessore farà pervenire a FILT CGIL, FIT CISL, UILTrasporti e FAISA le proposte scritte di quanto scaturito dall’incontro odierno. La richiesta unitaria è che il tutto si traduca in un protocollo tra PAT, Commissariato del Governo, Trentino trasporti e Comuni in modo da poter verificare se quanto concordato si tradurrà, poi, in realtà

FILT CGIL    FIT CISL    UILTrasporti   FAISA

30.11.2015

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...