Incontro tra TTE e coordinamento delle rsu

Nella mattinata di oggi si è tenuto l’incontro tra TTE e OO.SS. In tale incontro si doveva raggiungere un’accordo sull’annoso argomento 24minuti-disdetta accordi di secondo livello, così non è stato.

Nell’introdurre l’incontro si vedeva già l’imbarazzo del direttore generale, nel presentare la non accetazione quasi in manieraa totale del documento elaborato dalleOO.SS..

Praticamete l’unica cosa su cui si è potuto parlare è stato del recupero dei danni “già anticipatp sul blog”.

Continua a leggere…

Incontro tra segreterie:FILT CGL, FIT CISL, UIL TRASPORTI, FAISA CISAL

Nella mattinata di oggi si è tenuto l’incontro tra le federazioni. L’oggetto dell’incontro era dare un calendario  al rifacimento-rinnovo delle RSU e trovare un’accordo di massima sull’assegnazione dei seggi. Come sempre la FIT si è presa l’onere di recuperare i nuovi numerici per il calcolo de quorum. Di comune accordo tra tutte le federazioni hanno deciso di calendarizzare il rinnovo per il giorno 2 novembre 2015. Di seguito probabilmente la FIT dovra’ mettere la propria sede a disposizione. Nell’incontro le altre federazioni hanno richiesto  alla FIT di prendere il coordinatore RSU per il prossimo mandato.

Brentonico: più corriere il sabato pomeriggio

Brentonico: arriva finalmente la corriera del sabato pomeriggio
„Sarà colmato il “buco” del sabato pomeriggio nell’orario delle corriere che collegano Brentonico a Rovereto, e quindi al resto della valle dell’Adige. Da anni infatti i residenti dell’Altopiano chiedevano un collegamento il sabato pomeriggio. L’ultima corriera disponibile arrivava a Brentonico alle 13.30 per ripartire alle 18.45. Un vuoto che ora sarà colmato con una nuova corsa, “senza incremento di personale o di turni, a costo zero” assicura l’assessore Gilmozzi.“Continua a leggere…

Trotta condannata per il “caso” skibus

L’azienda romana perde la causa con l’autista che al “Trentino” aveva rivelato come il suo contratto fosse «tutto sballato»

di Luca Pianesi

28 agosto 2015

TRENTO. Trotta Bus Service condannata a pagare a Mirko Eros Calella l’equivalente di venti mensilità. La condanna è arrivata negli scorsi giorni da parte del Tribunale del Lavoro di Trento e risulta essere una condanna piena visto che l’autista (per sue stesse dichiarazioni) aveva lavorato “solo” per un mese per l’azienda di trasporti romana sui mezzi Skibus.Continua a leggere…